alla base di un progetto sostenibile

PROMOZIONI E GADGET SOSTENIBILI

 

Diventare socialmente più responsabili si rivela non solo un vantaggio per la reputazione (che, comunque, già di per sé, può far bene alle casse delle imprese) ma anche un mezzo per ridurre costi e rischi, aumentando spinta all’innovazione, e costituendo inoltre un nuovo stimolo per la filiera, i prodotti, il modello di business. Nel campo dell'oggettistica questo significa utilizzare materiali "sostenibili".

Tradizionalmente questa tendenza porta le aziende a scegliere gadget realizzati con materiali biodegradabili, come il sughero o il cotone.

In realtà molto spesso la biodegradabilità non è sinonimo di ecologia. Bisogna infatti considerare che spesso i processi produttivi hanno un elevato impatto ambientale oppure che molti materiali non vengono correttamente recuperati finendo "nell'indifferenziato".

 

Ad esempio nelle coltivazioni di cotone si usano spesso sostanze chimiche dannose. Il cotone richiede inoltre enormi quantità di acqua per crescere. A volte sono necessari fino a 29.000 litri per produrne un solo kg.

La maggior parte del cotone convenzionale viene coltivato in aree calde e asciutte, e qui scatta il problema visto che per crescere in queste zone si usano grandi quantità di pesticidi chimici e fertilizzanti.

Fino al 25% di tutti gli insetticidi utilizzati in agricoltura a livello mondiale viene utilizzato nell’industria del cotone. Tuttavia, la coltivazione occupa solo il 2,5% di tutto il terreno coltivabile a livello globale

In quest'ottica, invece, molte plastiche rispondono pienamente a questi requisiti, essendo totalmente riciclabili e disponendo di percorsi di raccolta specifici.

Utilizzarle per i gadget è quindi spesso una scelta assolutamente ecologica e consigliabile

Inoltre sono spesso materiali fantastici perché modellabili, resistenti, leggeri, igienici e generalmente economici.

 

 

 

Andiamo a vedere più da vicino quali sono le plastiche di questo tipo.

Le tipologie di plastica riciclabile grazie alla raccolta differenziata sono 7. Ciascuna è identificata da un codice riportato anche sulla confezione del prodotto o dell’oggetto:

PET, HDPE, PVC, LDPE, PP (polipropilene), PS (polistirene) e altri.

I primi due tipi sono quelli più facilmente riciclabili. Proprio per questo vengono utilizzati per la produzione di imballaggi per prodotti alimentari di largo consumo.

 

 


Ecco quindi alcune proposte di gadget che utilizzano questi materiali:

Borzone baikal in PET

Berretto i PET


Notebook  IN HD PE 

Infradito in PVC



set memo in PVC

   

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

shopping bag in HD PE